Egregio Signor Sindaco,

Egregi Signori Municipali,

con la facoltà concessa dall’art. 67 della LOC, ci permettiamo di formulare e inoltrare la seguente

MOZIONE

 per  introdurre nel Comune di Vacallo un congedo di paternità di 20 giorni, in linea con quanto sta avvenendo a livello cantonale e nazionale, in ambito pubblico e privato.

Oltre l’80% degli svizzeri auspica un congedo paternità pagato di due-quattro settimane per i padri: è quanto emerge da un sondaggio dell’istituto Link i cui risultati sono stati pubblicati dalla confederazione sindacale Travail.Suisse, che unitamente a Männer.ch, Alliance F, Pro Familia Svizzera e sostenuti da diversi partiti , ha proposto l’iniziativa popolare “per un congedo paternità ragionevole, a favore di tutta la famiglia”. Il Consiglio Federale nell’ottobre del 2017 ha deciso, per contro, di raccomandare al Parlamento di respingere l’iniziativa popolare, e lasciare tale congedo parentale di competenza dei datori di lavoro o delle parti sociali.

Il principio della conciliabilità tra la vita professionale e l’accudimento dei figli, la promozione delle pari opportunità sono alcune delle basi fondamentali delle nuove politiche familiari.

Maggiori possibilià di conciliare l’essere genitori e la professione accrescono la motivazione delle lavoratrici e dei lavoratori, riducono la fluttuazione del personale e rafforzano la piazza economica svizzera. Oggi giorno sempre piu’ uomini desiderano assumersi la paternità anche in termini di tempo da dedicare alla cura dei figli e alla famiglia.

Nel settore privato, sempre più aziende svizzere hanno colto questi mutamenti in atto nella società ed hanno precorso i tempi introducendo un congedo di paternità: Migros concede 2 settimane di congedo paternità pagato alle quali possono essere aggiunte altre 2 settimane non pagate; anche Swisscom, Credit Suisse e Swiss Re concedono 2 settimane pagate; altre aziende una settimana.

Anche in ambito nazionale circa la metà dei Cantoni e delle grandi città hanno accordato tra i 5 e i 20 giorni di congedo paternità : Vallese, Berna, Basliea Città, Losanna, Ginevra.

In ambito cantonale ticinese si prevede ora di aumentare da 5 a 10 giorni il condedo di paternità.

I comuni di Bellinzona, Castel San Pietro, Stabio , Mendrisio, Morbio hanno in questi ultimi mesi accettato l’introduzione di congedi di paternità piu’ ampi  nel proprio Regolamento organico dei dipendenti comunali (ROD) ed altri si apprestano a farlo.

Quale è a situazione per i dipendenti del Comune di Vacallo?

Oggi l’art. 47 della ROD di Vacallo riconosce ad un dipendente un congedo di un solo giorno per la nascita di un figlio.

Come Gruppo PPD ed Indipendenti per Vacallo, da sempre presenti attivamente a difesa delle esigenze della famiglia, sosteniamo che rafforzare il congedo paternità pagato portandolo a 20 giorni, da usufruire in modo flessibile nel corso del primo anno dopo la nascita, rappresenterebbe un passo significativo nella direzione di una migliore, concreta, efficace e nuova politica familiare.

Grazie al congedo paternità i padri sono in grado di dare un doppio contributo alle madri: un aiuto psicologico, sostenendole in un periodo di fatica e di stress fisico e un aiuto materiale, sobbarcandosi parte del loro lavoro abituale per la famiglia.

Una misura all’altezza di una cittadina attenta e sociale quale è già Vacallo e che lo può essere ancora maggiormente.

 

Il Gruppo PPD ed Indipendenti per Vacallo propone pertanto che il Regolamento Organico dei dipendenti di Vacallo (ROD) venga cosi’ modificato all’art. 48 :

 

  • Riformulazione del titolo: Congedo per gravidanza, parto e di paternità.

…………………….

  • . In caso di paternità, il dipendente ha diritto a un congedo pagato di 4 settimane.
  1. Il diritto al congedo decorre dal momento della nascita del figlio e puo’ essere goduto in maniera flessibile entro un anno dalla nascita del bambino.

 

 

Ringraziando per l’attenzione cordiali saluti.

 

Per il gruppo PPD e Indipendenti per Vacallo

Serenella Inches

 

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com